Domande frequenti

Nuova fornitura su contatore esistente (riattivazione)
Per chiedere l’attivazione di una fornitura su contatore esistente (posato e allacciato alla rete), puoi scegliere una delle modalità di seguito descritte:
– recandoti direttamente presso una delle nostre boutique Europe Energy munito dei documenti elencati sotto;
– contattando il Numero Verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì al giovedì, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì dalle 08.30 alle 16.00 ed un nostro operatore seguirà la tua richiesta.
Per la richiesta di riattivazione, sarà necessario sottoscrivere un contratto di fornitura con Europe Energy ed i documenti e informazioni necessarie da presentare sono i seguenti:

Clienti Domestici (persona fisica)
• Carta d’Identità o passaporto in corso di validità dell’intestatario della fornitura
• Codice fiscale dell’intestatario della fornitura
• Dati catastali dell’immobile
• POD o codice rilevabile direttamente sul contatore

Clienti Business (persona giuridica)
• Carta d’Identità o passaporto in corso di validità e codice fiscale del legale rappresentante
• Partita IVA
• Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale in carta semplice aggiornata
• Dati catastali dell’immobile
• POD rilevabile direttamente sul contatore

Documenti integrativi e documenti per cittadini stranieri:
• Per i cittadini di nazionalità italiana: potranno essere accettati la carta d’identità, il passaporto e/o la patente di guida in corso di validità.
• Per i cittadini comunitari: potranno essere accettati la carta d’identità o passaporto in corso di validità.
• Per tutti i cittadini extracomunitari: sarà necessaria la carta d’identità o passaporto oltre al permesso di soggiorno in corso di validità (non potranno essere accettati le domanda di rilascio e/o rinnovo)
Europe Energy addebiterà nella prima bolletta utile gli oneri per le operazioni di attivazione della fornitura.

La voltura è il passaggio di fornitura di elettricità da un nostro cliente ad un nuovo titolare del contratto, senza che il servizio venga interrotto.
Per chiedere il cambio di intestatario di una fornitura attiva puoi scegliere una delle modalità di seguito descritte:

  • recandoti direttamente presso una delle nostre boutique Europe Energy munito dei documenti elencati sotto;
  • contattando il Numero Verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì al giovedì̀, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì̀ dalle 08.30 alle 16.00 ed un nostro operatore gestirà la tua richiesta.

Per la richiesta di voltura, sarà necessario sottoscrivere un contratto di fornitura con Europe Energy ed i documenti e informazioni necessarie da presentare sono i seguenti:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità del nuovo intestatario della fornitura
  • Codice fiscale del nuovo intestatario della fornitura
  • Dati catastali dell’immobile
  • POD (rilevabile sulla bolletta o sul contatore)
  • Lettura del contatore al momento del subentro nell’immobile
  • Copia contratto di locazione/atto proprietà/visura catastale/F23

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità e codice fiscale del legale rappresentante (nuovo intestatario della fornitura)
  • Partita IVA (nuovo intestatario della fornitura)
  • Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale in carta semplice
  • Dati catastali dell’immobile
  • POD (rilevabile sulla bolletta o sul contatore)
  • Lettura del contatore al momento del subentro nell’immobile
  • Copia contratto di locazione/atto proprietà/visura catastale/F23

Documenti integrativi e documenti per cittadini stranieri:

  • Per i cittadini di nazionalità italiana: potranno essere accettati la carta d’identità, il passaporto e/o la patente in corso di validità.
  • Per i cittadini comunitari: potranno essere accettati la carta d’identità o passaporto in corso di validità.
  • Per tutti i cittadini extracomunitari: sarà necessaria la carta d’identità o passaporto oltre al permesso di soggiorno in corso di validità (non potranno essere accettati le domanda di rilascio e/o rinnovo)

Europe Energy addebiterà nella prima bolletta utile gli oneri richiesti per le operazioni di voltura delle fornitura.

Per richiedere l’installazione e l’attivazione del tuo contatore puoi scegliere una delle modalità di seguito descritte:

  • recandoti direttamente presso una delle nostre boutique Europe Energy munito dei documenti elencati sotto;
  • contattando il Numero Verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì̀ al giovedì̀, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì̀ dalle 08.30 alle 16.00 ed un nostro operatore gestirà la tua richiesta.

Per tale richiesta sarà necessario sottoscrivere un contratto di fornitura con Europe Energy, i documenti e informazioni necessarie da presentare sono i seguenti:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità dell’intestatario della fornitura
  • Codice fiscale dell’intestatario della fornitura
  • Potenza e tensione richieste
  • Dati catastali dell’immobile
  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale si dichiara la regolarità edilizia dell’immobile indicando gli estremi della concessione edilizia/ licenza edilizia / permesso di costruire (D.P.R 380/2001 – Testo unico per l’edilizia e successive modificazioni) e solo per immobili costruiti o ristrutturati dopo il 31/01/1977 una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante che l’immobile è stata iniziato in data anteriore al 30 gennaio 1977. In luogo di tale documentazione può essere prodotta copia di una fattura emessa dalla precedente azienda erogante il servizio di fornitura di energia elettrica.

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità e codice fiscale del legale rappresentante
  • Partita IVA
  • Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale in carta semplice
  • Potenza e tensione richieste
  • Dati catastali dell’immobile
  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale si dichiara la regolarità edilizia dell’immobile indicando gli estremi della concessione edilizia/ licenza edilizia / permesso di costruire (D.P.R 380/2001 – Testo unico per l’edilizia e successive modificazioni) e solo per immobili costruiti o ristrutturati dopo il 31/01/1977 una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante che l’opera è stata iniziata in data anteriore al 30 gennaio 1977. In luogo di tale documentazione può essere prodotta copia di una fattura emessa dalla precedente azienda erogante il servizio di fornitura di energia elettrica.

Se vuoi richiedere una prima attivazione, nel caso in cui nel tuo appartamento o locale commerciale non ci sia mai stata l’energia elettrica, procederemo con la richiesta di preventivo verso il distributore locale.

Documenti integrativi e documenti per cittadini stranieri:

  • Per i cittadini di nazionalità italiana: potranno essere accettati la carta d’identità, il passaporto e/o la patente di guida in corso di validità.
  • Per i cittadini comunitari: potranno essere accettati la carta d’identità o passaporto in corso di validità.
  • Per tutti i cittadini extracomunitari: sarà necessaria la carta d’identità o passaporto oltre al permesso di soggiorno in corso di validità (non potranno essere accettati le domanda di rilascio e/o rinnovo)

Europe Energy addebiterà nella prima bolletta utile, ad esclusione dell’eventuale preventivo, gli oneri richiesti per le operazioni di posa e attivazione delle fornitura.

Cambiare fornitore è semplice. E’ possibile farlo in qualunque momento. E’ sufficiente sottoscrivere il contratto di fornitura con cui il cliente conferisce specifica procura a Europe Energy affinché proceda in suo nome e per suo conto a inviare la comunicazione di recesso dal precedente fornitore di energia elettrica. Il passaggio non comporta alcun intervento sugli impianti, né la sostituzione del contatore. Inoltre, il passaggio a Europe Energy non comporta alcuna interruzione della fornitura.

Per cambiare fornitore e passare a Europe Energy puoi scegliere una delle modalità di seguito descritte:

  • recandoti direttamente presso una delle nostre boutique Europe Energy munito dei documenti elencati sotto;
  • contattando il Numero Verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì al giovedì̀, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì̀ dalle 08.30 alle 16.00 ed un nostro operatore gestirà la tua richiesta.

Documenti e informazioni necessarie per effettuare la richiesta:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità dell’intestatario della fornitura
  • Codice fiscale dell’intestatario della fornitura
  • Dati catastali dell’immobile
  • Copia dell’ultima bolletta dell’attuale fornitore

È l’attivazione della fornitura da parte di un nuovo cliente in seguito alla cessazione del contratto del cliente precedente, che ha richiesto anche la disattivazione del contatore.
Per chiedere il subentro, puoi scegliere una delle modalità di seguito descritte:

  1. recandoti direttamente in una delle nostre boutique Europe Energy munito dei documenti elencati sotto;
  2. contattando il Numero Verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì al giovedì, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì dalle 08.30 alle 16.00 ed un nostro operatore seguirà la tua richiesta.

Per l’attivazione della fornitura, sarà necessario sottoscrivere un contratto di fornitura con Europe Energy ed i documenti e informazioni necessarie da presentare sono i seguenti:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d’Identità o passaporto dell’intestatario della fornitura in corso di validità.
  • Codice fiscale dell’intestatario della fornitura
  • Dati catastali dell’immobile
  • PDR

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità e codice fiscale del legale rappresentante
  • Partita IVA
  • Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale in carta semplice aggiornata
  • Dati catastali dell’immobile
  • PDR contatore

Documenti integrativi e documenti per cittadini stranieri:

  • Per i cittadini di nazionalità italiana: potranno essere accettati la carta d’identità, il passaporto e/o la patente di guida in corso di validità.
  • Per i cittadini comunitari: potranno essere accettati la carta d’identità o passaporto in corso di validità.
  • Per tutti i cittadini extracomunitari: sarà necessaria la carta d’identità o passaporto oltre al permesso di soggiorno in corso di validità (non potranno essere accettati le domanda di rilascio e/o rinnovo)

Europe Energy addebiterà nella prima bolletta utile gli oneri richiesti per le operazioni di attivazione delle fornitura.

Per richiedere l’installazione e l’attivazione del tuo contatore puoi scegliere una delle modalità di seguito descritte:

  1. recandoti direttamente presso una delle nostre boutique Europe Energy munito dei documenti elencati sotto
  2. contattando il Numero Verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì̀ al giovedì̀, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì̀ dalle 08.30 alle 16.00 ed un nostro operatore gestirà la tua richiesta.

Per questa richiesta sarà necessario sottoscrivere un contratto di fornitura con Europe Energy ed i documenti e informazioni necessarie da presentare sono i seguenti:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità dell’intestatario della fornitura
  • Codice fiscale dell’intestatario della fornitura
  • Dati catastali dell’immobile
  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale si dichiara la regolarità edilizia dell’immobile indicando gli estremi della concessione edilizia/ licenza edilizia / permesso di costruire (D.P.R 380/2001 – Testo unico per l’edilizia e successive modificazioni) e solo per immobili costruiti o ristrutturati dopo il 31/01/1977 una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante che l’immobile è stato edificato in data anteriore al 30 gennaio 1977. In luogo di tale documentazione può essere prodotta copia di una fattura emessa dalla precedente azienda erogante il servizio di fornitura di gas naturale.
  • Numero di preventivo di allacciamento pagato
  • Documentazione rilasciata dall’idraulico al fine di ottemperare agli obblighi imposti dalla Delibera n. 40/2014/R/gas e successive modifiche ed integrazioni

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d’Identità in corso di validità e codice fiscale del legale rappresentante
  • Partita IVA
  • Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale in carta semplice
  • Dati catastali dell’immobile
  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale si dichiara la regolarità edilizia dell’immobile indicando gli estremi della concessione edilizia/ licenza edilizia / permesso di costruire (D.P.R 380/2001 – Testo unico per l’edilizia e successive modificazioni) e solo per immobili costruiti o ristrutturati dopo il 31/01/1977 una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante che l’immobile è stato edificato in data anteriore al 30 gennaio 1977. In luogo di tale documentazione può essere prodotta copia di una fattura emessa dalla precedente azienda erogante il servizio di fornitura di gas naturale.
  • Numero di preventivo di allacciamento pagato
  • Documentazione rilasciata dall’idraulico al fine di ottemperare agli obblighi imposti dalla Delibera n. 40/2014/R/gas e successive modifiche ed integrazioni

Documenti integrativi e documenti per cittadini stranieri:

  • Per i cittadini di nazionalità italiana: potranno essere accettati la carta d’identità, il passaporto e/o la patente in corso di validità.
  • Per i cittadini comunitari: potranno essere accettati la carta d’identità o passaporto in corso di validità.
  • Per tutti i cittadini extracomunitari: sarà necessaria la carta d’identità o passaporto oltre al permesso di soggiorno in corso di validità (non potranno essere accettati le domanda di rilascio e/o rinnovo)

Europe Energy addebiterà nella prima bolletta utile gli oneri richiesti per le operazioni di posa e attivazione delle fornitura.

La voltura è il passaggio del contratto di fornitura, da un nostro cliente ad un altro, senza interruzione dell’erogazione di gas.

Per chiedere la voltura di una fornitura attiva con la nostra Società, puoi scegliere una delle modalità di seguito descritte:

  • recandoti direttamente presso una delle nostre boutique Europe Energy munito dei documenti elencati sotto;
  • contattando il Numero Verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì al giovedì̀, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì̀ dalle 08.30 alle 16.00 ed un nostro operatore gestirà la tua richiesta.

Per la richiesta di voltura, sarà necessario sottoscrivere un contratto di fornitura con Europe Energy ed i documenti e informazioni necessarie da presentare sono i seguenti:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità del nuovo intestatario della fornitura
  • Codice fiscale del nuovo intestatario della fornitura
  • Dati catastali dell’immobile
  • PDR e matricola contatore (rilevabili sulla bolletta o sul contatore)
  • Lettura del contatore di Gas al momento del subentro nell’immobile
  • Copia contratto di locazione/atto proprietà/visura catastale/F23

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità e codice fiscale del legale rappresentante (nuovo intestatario della fornitura)
  • Partita IVA (nuovo intestatario della fornitura)
  • Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale in carta semplice aggiornata
  • Dati catastali dell’immobile
  • Codice Cliente
  • PDR e matricola contatore rilevabili sulla bolletta o sul contatore
  • Lettura del contatore di Gas al momento del subentro nell’immobile
  • Copia contratto di locazione/atto proprietà/visura catastale/F23

Documenti integrativi e documenti per cittadini stranieri:

  • Per i cittadini di nazionalità italiana: potranno essere accettati la carta d’identità, il passaporto e/o la patente di guida in corso di validità.
  • Per i cittadini comunitari: potranno essere accettati la carta d’identità o passaporto in corso di validità.
  • Per tutti i cittadini extracomunitari: sarà necessaria la carta d’identità o passaporto oltre al permesso di soggiorno in corso di validità (non potranno essere accettati le domanda di rilascio e/o rinnovo)

Europe Energy addebiterà nella prima bolletta utile gli oneri richiesti per le operazioni di voltura delle fornitura.

Cambiare fornitore è semplice. E’ possibile farlo in qualunque momento. E’ sufficiente sottoscrivere il contratto di fornitura con cui il cliente conferisce specifica procura a Europe Energy affinché proceda in suo nome e per suo conto a sottoscrivere la comunicazione di recesso dal precedente fornitore di gas naturale. Il passaggio non comporta alcun intervento sugli impianti, né la sostituzione del contatore. Inoltre, il passaggio ad un nuovo fornitore non comporta alcuna interruzione della fornitura.

Per cambiare fornitore e passare a Europe Energy puoi scegliere una delle modalità di seguito descritte:

  1. recandoti direttamente presso una delle nostre boutique Europe Energy munito dei documenti elencati sotto;
  2. contattando il Numero Verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì̀ al giovedì̀, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì̀ dalle 08.30 alle 16.00 ed un nostro operatore gestirà la tua richiesta.

Documenti e informazioni necessarie per effettuare la richiesta:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità dell’intestatario della fornitura
  • Codice fiscale dell’intestatario della fornitura
  • Dati catastali dell’immobile
  • Copia dell’ultima bolletta dell’attuale fornitore

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d’Identità o passaporto in corso di validità e codice fiscale del legale rappresentante
  • Partita IVA
  • Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale in carta semplice aggiornata
  • Dati catastali dell’immobile
  • Copia dell’ultima bolletta dell’attuale fornitore

Documenti integrativi e documenti per cittadini stranieri:

  • Per i cittadini di nazionalità italiana: potranno essere accettati la carta d’identità, il passaporto e/o la patente di guida in corso di validità.
  • Per i cittadini comunitari: potranno essere accettati la carta d’identità o passaporto in corso di validità.
  • Per tutti i cittadini extracomunitari: sarà necessaria la carta d’identità o passaporto oltre al permesso di soggiorno in corso di validità (non potranno essere accettati le domanda di rilascio e/o rinnovo)

Correggere l’indirizzo di recapito delle bollette è semplicissimo. Puoi effettuare la variazione online accedendo all’area clienti o recandoti alla boutique Europe Energy più vicina o inviando una richiesta scritta via fax al numero 045.4645395 o via email all’indirizzo servizioclienti@europe-energy.it indicando i seguenti dati:

Oggetto: richiesta di cambio indirizzo spedizione bollette

  • Codice Cliente
  • Intestatario del contratto: nome e cognome/ragione sociale
  • Codice Fiscale / P.IVA dell’intestatario
  • Servizio: gas naturale / energia elettrica
  • Nuovo indirizzo a cui far recapitare la bolletta

Documenti necessari da allegare alla richiesta di variazione recapito bolletta:

Tipologia cliente:

  • Persona fisica

Documento di identità o passaporto in corso di validità

  • Persona giuridica

Documento di identità o passaporto dell’amministratore/rappresentante legale in corso di validità

  • Condominio

Documento di identità o passaporto in corso di validità dell’amministratore e verbale di nomina dell’amministratore, Codice Fiscale del condominio o dichiarazione sostitutiva di certificazione

  • Associazioni, Enti, circoli sportivi, enti religiosi

Documento di identità dell’avente titolo

In alternativa, Europe Energy, mette a sua disposizione nella sezione Modulistica del proprio sito web l’apposito modulo per la richiesta di variazione indirizzo di recapito bollette da inviare via fax al numero 045.4645395 o via email all’indirizzo servizioclienti@europe-energy.it.

Al momento della conclusione di un contratto di fornitura di energia elettrica e/o gas naturale, Europe Energy a garanzia del suo corretto adempimento, richiede il versamento di un deposito cauzionale o di una garanzia equivalente. Il valore del deposito cauzionale è indicato nel contratto di fornitura sottoscritto dal cliente.
Fermo restando il rispetto del contratto di fornitura sottoscritto, se il cliente sceglie il pagamento tramite domiciliazione bancaria (SEPA), il deposito cauzionale (o garanzia equivalente) non verrà addebitato.

Per valutare una nuova offerta economica puoi chiamare il Servizio Clienti al numero verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì al giovedì̀, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì̀ dalle 8.30 alle 16.00 oppure rivolgerti ad una delle nostre boutique Europe Energy più vicine a te, dove un nostro operatore ti darà tutte le informazioni necessarie per procedere con la variazione

Per richiedere la copia del tuo contratto di fornitura puoi mandare richiesta tramite e-mail all’indirizzo servizioclienti@europe-energy.it o contattare il servizio clienti al numero verde 800 135 818 per accordarsi sulle modalità di recapito oppure rivolgerti presso una delle nostre boutique Europe Energy. Il servizio clienti è attivo dal lunedì̀ al giovedì̀, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì̀ dalle 08.30 alle 16.00

Per cessazione di contratto di fornitura si intende la chiusura del contatore.
Per cessare la tua fornitura, devi inviare tramite e-mail all’indirizzo: servizioclienti@europe-energy.it apposita richiesta di chiusura riportando le seguenti informazioni e documentazione allegata:

Clienti domestici (persona fisica)

  • i tuoi dati personali: copia codice fiscale, copia carta d’identità o passaporto in corso di validità dell’intestatario del contratto di fornitura;
  • il codice cliente che trovi sulla bolletta;
  • l’indirizzo al quale recapitare la bolletta di conguaglio finale
  • il giorno nel quale presumibilmente deve essere disattivata la fornitura
  • un contatto telefonico

Clienti Business (persona giuridica)

  • fotocopia della carta d’Identità o passaporto in corso di validità e codice fiscale del legale rappresentante;
  • Partita IVA;
  • il codice cliente che trovi sulla bolletta;
  • l’indirizzo al quale recapitare la bolletta di conguaglio finale
  • il giorno nel quale presumibilmente deve essere disattivata la fornitura
  • un contatto telefonico oppure inviando tramite e-mail all’indirizzo: servizioclienti@europe-energy.it l’apposito modulo “Richiesta chiusura fornitura” presente sul nostro sito allegando copia del codice fiscale e della carta d’identità o passaporto in corso di validità.
    Europe Energy addebiterà nell’ultima bolletta utile gli oneri richiesti per le operazioni di cessazione delle fornitura.

La lettura dei consumi, continuerà ad essere eseguita dal distributore locale competente.

No, cambiando fornitore mantieni lo stesso contatore e non subisci distacchi momentanei di fornitura.

Il Distributore Locale gestisce la rete di distribuzione ed i contatori di cui è anche proprietario. Interventi come riparazioni dei guasti, ripristino dell’alimentazione sono di sua competenza.
Il numero di telefono del servizio guasti e quello del pronto intervento per il gas naturale sono diversi e forniti dai Distributori Locali e indicati nella prima pagina della bolletta.
Il servizio è gratuito e attivo H24.

Per la fornitura di energia elettrica la richiesta di attivazione presentata al venditore deve essere da questi trasmessa entro 2 giorni lavorativi al distributore, che deve attivare la fornitura entro 5 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta.

Per contatori di tipo tradizionale la prestazione viene eseguita togliendo i sigilli al contatore stesso; per contatori di tipo elettronico, l’attivazione avviene generalmente in modo telematico con un comando inviato dalla centrale di telecontrollo (senza necessità di intervento in loco da parte del personale tecnico).

Per quanto riguarda la fornitura di gas, una volta ricevuta la richiesta di attivazione firmata dal cliente, entro due giorni lavorativi il venditore trasmette la richiesta al distributore che ha l’obbligo di restituire la disponibilità di un appuntamento per l’attivazione presso il cliente finale nell’arco di 10 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta.

Nel caso in cui il contatore sia disattivato da oltre un anno, il cliente deve presentare una dichiarazione scritta di non modifica dell’impianto.

Per effettuare la tua richiesta di modifica/spostamento del contatore gas puoi scegliere quale canale utilizzare:

  • chiamando il servizio clienti al numero verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì al giovedì̀, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì̀ dalle 08.30 alle 16.00;
  • recandoti alla boutique Europe Energy più vicina.

Informazioni necessarie per effettuare la richiesta:

  • numero di matricola del contatore o in alternativa il numero identificativo del punto di fornitura (PDR)
  • dati intestatario: nome e cognome (o ragione sociale) dell’intestatario dell’utenza, Codice fiscale/P.Iva
  • il codice cliente indicato sulla bolletta
  • l’indirizzo della fornitura
  • potenza in kW dell’impianto
  • recapito telefonico raggiungibile per comunicazioni tempestive
  • recapito email o fax o postale per invio documentazione e gestione pratica
  • indicazione della nuova posizione del contatore e la distanza dall’attuale collocazione.

Documenti necessari da presentare:

  • documento d’identità o passaporto dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante in caso di società (in corso di validità)
  • prima dell’esecuzione del lavoro sarà necessario produrre l’autorizzazione scritta dell’amministratore dello stabile, indispensabile nel caso di lavoro su parti comuni.

Queste informazioni e documenti devono pervenire in forma scritta tramite e-mail a servizioclienti@europe-energy.it nel caso in cui la richiesta non venga effettuata presso una delle nostre boutique Europe Energy.

Le voci che compongono l’importo della bolletta sono:

  • il consumo, a seconda che derivi da una rilevazione (lettura) o da una stima
  • le tariffe di fornitura che sono articolate in una tariffa di distribuzione e una tariffa di vendita

Le sezioni che compongono la fattura sono:

  • servizi di vendita
  • servizi di rete
  • imposte
  • oneri diversi
  • iva
  • totale

Per maggiori informazioni, consulta il sito dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente

Inoltre, Europe Energy ha pubblicato nei seguenti link Guida alla Bolletta 2.0 Energia e Guida alla Bolletta 2.0 Gas un’utile e pratica guida alla lettura della bolletta 2.0 oltre ai glossari che spiegano i termini tecnici e i principali riferimenti normativi.

Si, puoi decidere di ricevere la bolletta in formato digitale direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica. Puoi richiedere l’attivazione e la disattivazione del servizio quando vuoi, tramite l’area clienti a cui è possibile registrarti tramite il sito www.europe-energy.it o chiamando il numero verde 800 135 818 attivo con operatore dal lunedì al giovedì, dalle 8.30 alle 17.30 e il venerdì dalle 8.30 alle 16.00 oppure recandoti alla boutique Europe Energy più vicina.

Successivamente all’emissione della bolletta riceverai una e-mail contenente il link utile alla visualizzazione del documento.

Per modificare i tuoi dati anagrafici puoi inviare una richiesta via fax al numero 045.4645395  o via email all’indirizzo servizioclienti@europe-energy.it o accedere all’area clienti riservata sul sito oppure recandoti alla boutique Europe Energy più vicina

Alla richiesta di modifica anagrafica dovranno essere presentati i seguenti documenti necessari:

Tipologia cliente:

  • Persona fisica

Documento di identità o passaporto in corso di validità

  • Persona giuridica

Documento di identità o passaporto dell’amministratore/rappresentante legale in corso di validità

  • Condominio

Documento di identità o passaporto dell’amministratore in corso di validità e verbale di nomina dell’amministratore, codice fiscale del condominio o dichiarazione sostitutiva di certificazione

  • Associazioni, Enti, circoli sportivi, enti religiosi

Documento di identità  o passaporto dell’avente titolo in corso di validità

La fatturazione avverrà, con cadenza mensile, ovvero nel rispetto delle differenti tempistiche indicate nell’Offerta Economica, selezionata dal cliente nel rispetto della regolamentazione di settore applicabile . Il fornitore avrà facoltà di non emettere fattura per importi inferiori a Euro 20,00 e addebitare gli stessi con la prima fattura utile successiva di importo complessivamente superiore a tale soglia.

Il POD (Point of Delivery) è il codice identificativo univoco della fornitura elettrica e serve a individuare il punto di prelievo dell’energia su tutto il territorio nazionale.

Il POD:

  • inizia sempre con IT;
  • si trova sul primo foglio della fattura in alto a sinistra nella sezione “Dati Fornitura”;
  • è un codice alfanumerico composto da 14 caratteri; potrebbe essere composto da 15 caratteri, ma è sufficiente considerare i primi 14;
  • non cambia anche se cambi fornitore;

Il PDR (Punto di Riconsegna) è il codice che identifica univocamente la fornitura di gas.

  • si compone di 14 caratteri numerici;
  • si trova sul primo foglio della fattura in alto a sinistra nella sezione “Dati Fornitura”;
  • non cambia anche se cambi fornitore;

Acconto: significa che la bolletta è stata calcolata esclusivamente sulla base di consumi stimati, perché per il periodo di consumo fatturato non sono disponibili letture reali del contatore (rilevate dal distributore o dal cliente tramite l’autolettura.

Conguaglio: significa che la bolletta è stata calcolata esclusivamente sulla base di consumi effettivi (letture rilevate dal distributore o autoletture.)

I nuovi contatori elettronici opportunamente programmati sono in grado di contabilizzare l’energia per intervalli omogenei di ore, detti fasce orarie. Le fasce orarie, definite dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, sono:

  • F1: ore di punta, dalle ore 8:00 alle ore 19:00 dei giorni feriali;
  • F2: ore di medio carico, dalle 7:00 alle 8:00 e dalle 19:00 alle 23:00 dal lunedì al venerdì, dalle 7:00 alle 23:00 del sabato;
  • F3: ore di basso carico, dalle 23:00 alle 7:00 dal lunedì al venerdì, dalle 0.00 alle 24:00 nei giorni di domenica e festivi (1 gennaio; 6 gennaio; lunedì di Pasqua; 25 Aprile; 1 maggio; 2 giugno; 15 agosto; 1 novembre; 8 dicembre; 25 dicembre; 26 dicembre).”

Quando il prezzo dell’energia elettrica rimane costante, indipendentemente dall’orario e dal giorno di consumo.

Le tariffe biorarie sono quelle in cui l’energia elettrica ha due costi differenziati relativamente alla fascia oraria in cui la utilizzi, distinguendo fra:

le ore di punta (dalle 8:00 alle 19:00 dei giorni dal lunedì al venerdì, escluse le festività nazionali) – fascia F1;

le ore non di punta (dalle 19:00 alle 8:00 nei giorni dal lunedì al venerdì, nei weekend e nelle festività) – fasce F2 e F3.

Con la tariffa multioraria si pagherà l’energia elettrica in modo differenziato per i consumi nelle seguenti fasce:

  • F1 (ore di punta): per i consumi dal lunedì al venerdì tra le ore 8:00 alle ore 19:00 con esclusione dei festivi;
  • F2 (ore alto carico) dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 9:00 e dalle ore 19:00 alle ore 24:00, sabato dalle ore 8:00 alle ore 24:00 ad esclusione dei festivi;
  • F3 ( ore vuote) festivi h24 e feriali per le ore non comprese in F1 e F2.

Un contatore si definisce accessibile, quando non ci sono impedimenti e/o passaggi su proprietà privata chiusa o aperta.

PUN è l’acronimo di Prezzo Unico Nazionale e rappresenta il valore medio del costo dell’energia elettrica per ogni ora e per ogni giorno su base nazionale. Il dato nazionale è una media che tiene conto dei prezzi formati nelle diverse zone d’Italia e nelle diverse ore della giornata.

Componente trimestrale che corrisponde al costo previsto per l’acquisto del gas che verrà poi rivenduto ai clienti. Si applica al gas consumato (euro/Smc).

Il prezzo non cambia al crescere dei consumi, ma varia nelle diverse località del territorio nazionale in rapporto alla maggiore o minore quantità di energia che si ottiene a parità di gas consumato, espressa in bolletta dal coefficiente P (potere calorifico superiore convenzionale) della località.

Il prezzo di gas naturale ed energia elettrica deriva dalla somma di molteplici componenti, di cui una parte variabile.

Con la bolletta del gas si pagano:

  • spesa per la materia gas naturale;
  • spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
  • spesa per oneri di sistema;
  • imposte ovvero le accise, l’addizionale regionale e l’IVA;
  • ulteriori corrispettivi previsti nelle offerte di fornitura di gas sottoscritte dal Cliente.

Con la bolletta dell’energia elettrica si pagano:

  • spesa per la materia dell’energia;
  • spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
  • spesa per oneri di sistema;
  • imposte ovvero le accise, e l’IVA;
  • ulteriori corrispettivi previsti nelle offerte di fornitura di energia elettrica sottoscritte dal Cliente;

È una scheda tramite la quale è possibile calcolare la spesa che un cliente medio, con determinati consumi, sosterrebbe dato il prezzo in vigore al momento dell’offerta rispetto a quella che lo stesso cliente sosterrebbe se aderisse alle condizioni regolate dall’Autorità.

Un’offerta di fornitura di energia elettrica o gas a prezzo fisso significa che il prezzo non subirà variazioni per un determinato periodo di tempo stabilito contrattualmente. Il prezzo adottato non subirà le evoluzioni del mercato garantendo quindi che il costo della bolletta dipenderà esclusivamente dal consumo, escluse eventuali modifiche delle voci regolate dell’Autorità. Ricordiamo che solamente il prezzo dell’energia o del gas è fisso e non le altre componenti della bolletta (come gli oneri di rete e di sistema e le tasse).

Un’offerta di fornitura di energia elettrica o gas a prezzo variabile invece comporta che il prezzo della materia prima cambi nel tempo, per esempio mensilmente, in base alle variazioni di un indice di riferimento. L’Autorità attraverso un meccanismo regolamentato, definisce ed aggiorna ogni tre mesi le condizioni economiche di riferimento.

La bolletta può essere pagata tramite domiciliazione bancaria o postale (SDD), ovvero con l’addebito sul proprio conto corrente bancario o postale. Scegliendo quest’ultimo non dovrai ricordarti della scadenza della bolletta. Ti ricordiamo che puoi inoltre scegliere di ricevere la bolletta in formato digitale direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica.

Per le utenze business è prevista, quale ulteriore modalità di pagamento, il bonifico bancario.

Il termine di scadenza per il pagamento è riportato nella relativa bolletta inviata al cliente.

Come specificato nel contratto di fornitura di energia elettrica e/o gas naturale sottoscritto dal Cliente, in caso di mancato pagamento di una bolletta, Europe Energy, invia un sollecito di pagamento, avente valore di costituzione in mora, a mezzo raccomandata o PEC, secondo le previsioni del TIMG (testo integrato morosità gas) e TIMOE (testo integrato morosità energia). Trascorso il termine utile al pagamento indicato nel sollecito, il servizio di fornitura viene sospeso sulla base della richiesta inoltrata all’Impresa di Distribuzione competente. Sia i costi di costituzione in mora che quelli di Distribuzione, relativi alle attività di sospensione e riattivazione delle utenze, sono a carico del cliente.

In caso di pagamento oltre il termine di scadenza sarà applicato un interesse di mora come espressamente previsto all’interno del contratto di fornitura di energia elettrica e/o gas sottoscritto dal cliente.

La richiesta di sospensione della fornitura di energia elettrica non può essere presentata nei casi in cui:

  • non sia stata effettuata la comunicazione di costituzione in mora e non siano state rispettate le tempistiche previste dall’ARERA;
  • il cliente abbia comunicato a Europe Energy l’avvenuto pagamento secondo una delle modalità indicate nella comunicazione di costituzione in mora;
  • l’importo del mancato pagamento sia inferiore o uguale all’ammontare del deposito cauzionale o della fideiussione rilasciata dal cliente finale e comunque inferiore ad un ammontare equivalente all’importo medio stimato relativo ad un ciclo di fatturazione;
  • Europe Energy non abbia provveduto a fornire una risposta motivata ad un eventuale reclamo scritto, relativo alla ricostruzione dei consumi a seguito di malfunzionamento del gruppo di misura accertato dal Distributore competente o relativo a conguaglio o a fatturazione anomala di consumi;
  • il mancato pagamento riguardi servizi diversi dalla fornitura di energia elettrica forniti dalla medesima impresa multiservizio;

La fornitura di energia elettrica inoltre non può mai essere sospesa, nemmeno per morosità, ai clienti definiti “non disalimentabili”, ovvero:

  • i clienti finali identificati ai sensi del Piano di emergenza per la sicurezza del servizio elettrico della delibera CIPE n. 91 del 6 novembre 1979 e s.m.i.;
  • i clienti finali ai quali è stata riconosciuta la compensazione della spesa per la fornitura di energia per disagio fisico (per esempio i clienti che per ragioni di sopravvivenza sono connessi a macchine salvavita);

altri clienti per i quali, fino a quando sono rimasti serviti dall’impresa distributrice, non è stata prevista da parte della stessa impresa la sospensione della fornitura in relazione alle funzioni di pubblica utilità svolte dai medesimi.

Per riattivare la fornitura sospesa per morosità, occorre inviare a Europe Energy idonea documentazione che attesti l’avvenuto pagamento di tutte le fatture che hanno comportato la richiesta di sospensione nei modi indicati nella comunicazione di messa in mora, salva ogni valutazione del Fornitore in merito alla complessiva situazione debitoria in caso di reiterata e protratta morosità.

Europe Energy, a seguito della ricezione dell’attestazione di pagamento del cliente, invierà richiesta  di riattivazione della fornitura all’Impresa di Distribuzione competente. Se Europe Energy riceve dal cliente la documentazione dell’avvenuto pagamento dal lunedì al venerdì dopo le ore 18:00, l’invio all’impresa di Distribuzione può avvenire il giorno successivo.

Il distributore, quindi, deve procedere a riattivare la fornitura entro un giorno feriale (tutti i giorni tranne i festivi) dalla data di ricevimento della richiesta da parte del venditore (un giorno lavorativo se il contatore è telegestito).

Se invece della disattivazione è stata effettuata una riduzione della potenza disponibile inferiore al 15%, la riattivazione deve avvenire entro un giorno lavorativo.

L’Impresa di Distribuzione è tenuta alla riattivazione della fornitura di energia elettrica (e/o al ripristino della potenza) entro un giorno lavorativo dalla data di ricevimento della richiesta da parte di Europe Energy.

Per riattivare la fornitura di gas sospesa per morosità, occorre inviare Europe Energy la richiesta insieme con la documentazione dell’avvenuto pagamento, nei modi indicati nella comunicazione di messa in mora, salva ogni valutazione del Fornitore in merito alla complessiva situazione debitoria in caso di reiterata e protratta morosità.

Europe Energy che riceve l’attestazione di pagamento del cliente deve inviare al distributore (tramite fax o e-mail) la richiesta di riattivazione della fornitura.  Il distributore deve riattivare la fornitura entro 2 giorni feriali dalla data di ricevimento della richiesta da parte del fornitore.

Se la richiesta di riattivazione giunge al distributore oltre le ore 18:00 nelle giornate di lunedì martedì e mercoledì, e oltre le ore 14:00 nelle giornate di giovedì e venerdì, il distributore può considerarle come pervenute il giorno successivo.

Perché, come disposto dall’ARERA, al Fornitore attuale vengono addebitati, tramite l’Impresa di Distribuzione, gli importi non corrisposti al precedente Fornitore. All’interno della bolletta, troverai indicato l’importo dovuto e il codice identificativo che li permetterà di verificare, con il tuo precedente fornitore, l’effettivo importo fatturato e non pagato.

Se hai già provveduto ad inviare prova del pagamento effettuato al tuo precedente Fornitore, contattalo nuovamente per sollecitare la chiusura della tua pratica. Ti ricordiamo comunque che la bolletta Europe Energy (per il suo importo totale dovrà essere saldata entro la scadenza indicata in prima pagina; diversamente verrà attivata la procedura di morosità con il rischio di sospensione dell’utenza.

Nei casi in cui un cliente risulti moroso, in relazione alla fornitura di energia elettrica, nei confronti di un precedente Fornitore, quest’ultimo può chiedere un indennizzo – il corrispettivo CMOR – secondo quanto stabilito dalle Delibere dell’ARERA.  L’importo delle bollette non pagate al precedente Fornitore, secondo dei precisi parametri e calcoli, verrà addebitato dall’Impresa di Distribuzione all’attuale Fornitore e da quest’ultimo al cliente finale, assieme ai consumi correnti. Il mancato pagamento del CMOR, inserito in una bolletta, comporta l’attivazione della procedura di morosità.