12 ottobre 2016

Analisi sui prezzi dell’elettricità nel mercato europeo

Europe Energy Spa,  ha recentemente finalizzato un accordo con la Libera Università di Bolzano per svolgere un’analisi sul tema dei prezzi dell’elettricità nel mercato europeo. L’interesse di una collaborazione tra Europe Energy e unibz nasce dalla volontà di sviluppare ulteriormente un modello di business che si basa sull’acquisto e sul trading di energia elettrica anche dall’estero. In questa prospettiva, diventa essenziale poter contare su modelli predittivi che consentano di massimizzare i vantaggi economici legati ai diversi costi di produzione e vendita nei singoli paesi. Proprio su questo versante, di consolidamento scientifico dell’attività imprenditoriale, è stato richiesto il know how della Facoltà di Economia.

 “Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione, perché abbiamo la certezza che la cooperazione tra Università e Imprese, e viceversa, siano fonte di energia vitale, un elemento imprescindibile per entrambe. Da sempre lo studio e l’analisi dei processi legati ai flussi dell’energia attraverso l’Europa e ai conseguenti prezzi, sono un elemento chiave del nostro lavoro e grazie al lavoro con l’Università contiamo di accrescere ulteriormente la nostra expertise” afferma Matteo Ballarin CEO di Europe Energy Spa.

 La prima ricerca si occuperà della previsione di prezzi di elettricità orari in differenti mercati europei e sarà supervisionato dal prof. Francesco Ravazzoloche insegna econometria in unibz e che, durante il suo passato nella Banca Nazionale Norvegese, si è occupato in particolare della realizzazione di modelli per la produzione e vendita di energia.

La seconda ricerca avrà come oggetto l’integrazione dei prezzi tra paesi diversie sarà seguito dal prof. Fabrizio Durante, docente di statistica alla Facoltà di Economia.

“Queste due ricerche si inseriscono nel quadro delle iniziative volte a integrare le competenze di ricerca di base maturate nel nostro ateneo con le richieste di innovazione presenti nelle aziende del territorio che, per essere competitive, ci chiedono di poter disporre di energia a prezzi convenienti”, chiariscono Ravazzolo e Durante.

La durata dei due progetti è biennale e questa collaborazione con uno dei big player italiani del settore permetterà ai professori Durante e Ravazzolo di espandere e consolidare il loro gruppo di ricerca sulla tematica dell’energia elettrica e dei big data. Entrambi i progetti si collocheranno all’interno delle attività di ricerca della Facoltà di Economia, in special modo della macro-area di ricerca su “Metodi quantitativi e modelli economici”.